EMPORIO ELABORAZIONI MECCANICHE EMPORIO ELABORAZIONI MECCANICHE

DUCATI “DARMAH”

Scroll Down

DARMAH Ducati 900 my 1978

La Ducati Darmah di Emporio Elaborazioni Meccaniche di Roma è un tributo al mondo corse italiano anni 70-80!
La componentistica in stile, tra forcelle Ceriani, mezzi manubri Menani, Cerchi Borrani, gas Tommaselli e ovviamente i magnifici freni a 4 ganasce Fontana evoca ricordi di un passato glorioso, di velocità e rischio a cui il garage Romano ha dato il suo tocco.

Andrea “Dopz” (capo designer e costruttore per Emporio) ci racconta come il processo costruttivo sia partito da una profonda revisione interna al motore per restaurarlo, migliorarne le prestazioni senza stressarne la meccanica e fronteggiarne le criticità del motore 900ss.Il lavoro è stato lungo anche per la difficoltà a reperire i ricambi.
Il telaio è stato ristretto ed accorciato nella parte finale per accogliere il codino in alluminio battuto a mano e far spiccare ancora di più l’imponente serbatoio in alluminio.

 

Sulla piastra anteriore Dopz ha tornito e adattato i vari componenti (pulsante accensione, frecce, blocco chiave) per incassarli  e lasciare al minimo gli ingombri dare un senso di ordine ed eleganza.
Oltre a questi, le sapienti mani del costruttore romano hanno dato vita a dei cavi freno con acciaio a vista davvero di pregio, i carter laterali, il codino in alluminio, l’alloggio per la Batteria, il porta targa a ghigliottina per citare aalcune delle realizzazioni… ma tra le varie modifiche la soluzione per convertire la Crono da freno a disco con relativa pompa ad olio, a tirante a cavo per freno a tamburi …è il dettaglio tecnico più interessante realizzato.

 

Dopz ci confessa di aver realizzato diverse soluzioni che però non passavano i severi stress test dell’officina, fino ad approdare ad una soluzione semplice davvero funzionale usando una puleggia realizzata al tornio e un gomito di un cavo frizione per portare il cavo freno dal pedale a destra al tirante di sinistra. Curiosità: Dopz ha poi saldato sul forcellone un raggio ruota piegato per usarlo come guida cavo ed evitare il contatto con il pneumatico. 

 

Le quattro ganasce ora mordono il tamburo in modo deciso e modulabile… e sicuro!

Emporio ha poi aggiunto alcune particolarità tipiche del propio stile basato su mix tra vecchio e nuovo, tra pezzi creati ad hoc e soluzioni creative e tra innovazione e riuso.


Il faro ad esempio è di una vecchia 2cavalli Citroen, il blocco tamburo è realizzato usando 2 chiavi spaccate (la chiave formata da due “E” è il logo di Emporio Elaborazioni), il codino ingloba una striscia a Led con frecce e stop in linea con le frecce a Led posizionate sugli steli.
La parte elettrica è stata ricostruita interamente per migliorarla e aggiornarla.

Il nome “Crono” rievoca al mondo che citavamo all’inizio… quel mondo fatto di velocità e passione tipico delle due ruote.

 

Nota: La Crono è stata recentemente ospite all’evento che mostra le eccellenze italiane a 2 e 4 ruote il “Best of Italy” di Castell’arquato (PC) dove spiccava la famosa T12 di M.Tamburini

Scroll Top